Preparare il proprio balcone per l’estate

L’estate si avvicina a grandi passi e grazie al sole, aumenta la voglia di trascorrere più tempo sul balcone. Vi diamo qualche consiglio per decorare al meglio la vostra spazio esterno.

Scegliete un rivestimento

Se volete ricoprire il suolo del vostro balcone, avete differenti possibilità con sistemi che possono essere più o meno facili. Il tappeto da esterni resta l’opzione più facile da utilizzare, esattamente come quando si posa l’erba sintetica. Le piastrelle ad incastro rappresentano anch’esse un’alternativa pratica che apporta un tocco moderno. Infine, mettere delle piastrelle vere e proprie, rappresenta, oltre ad un investimento più alto, un metodo che deve essere preventivamente approvato dal vostro locatore.

Scegliete dei mobili appropriati

Sono rari i balconi che hanno una superficie grande. Per ottimizzare al meglio lo spazio, bisogna orientarsi verso mobili piccoli o pieghievoli.

Scegliete dunque dei mobili resistenti alle intemperie e facili da pulire. Se volete evitare di perdere molto tempo e denaro, un’astuzia consiste nel recuperare i mobili del vostro appartamento che non utilizzate più.

Una protezione visiva può risultare utile per separare gli spazi o creare un po’ più di privacy dal vicino senza però esagerare per evitare di chiudersi troppo.

Date un tocco di colore

Una volta posati i rivestimenti e i mobili, non resta che dare un tocco di colore alla vostra terrazza. Per far questo, non esitate a mettere dei cuscini sulle vostre sedie, a disporre delle lanterne o delle candele per la notte e soprattutto ad abbellire con fiori e piante.

Ottimizzate lo spazio

Per utilizzare al meglio la superficie ridotta, sforzatevi di non riempire troppo il vostro balcone. Se ricorrerete a mobili ad angolo, a vasi sospesi o a sedie pieghievoli, anche il più piccolo dei balconi conserverà spazio.

Considerate la situazione geografica

A seconda di come è orientata la terrazza e dunque del tipo di soleggiamento, si possono tener conto di alcuni accorgimenti durante l’arredamento.

Per esempio, un balcone orientato a sud, beneficia del sole dal mattino alla sera. Piazzare una sdraio lunga e una protezione per il sole, si rivela un’ottima scelta come anche, la scelta di piante resistenti al sole come la lavanda, l’ulivo e l’ibisco.

L’orientazione a est favorisce chi è mattiniero, quella ad ovest presuppone mobili di tipo « lounge ».

Infine, un balcone orientato a nord, a parte la sua freschezza, può rivelarsi utile per conservare alcuni tipi di merci. Le piante che amano l’ombra e l’umidità e che si sentono a proprio agio sono la fucsia, la felce e la begonia.